La prima chitarra: Qual’è quella giusta? il business delle Chitarre per Principianti

guitar_04Molti, ovviamente musicisti alle prime armi, quando devono comprare la loro prima chitarra mi chiedono quale sia la “scelta migliore”.

Se non sei del settore (e non mi riferisco a chi pensa di esserlo) è veramente difficile capire cosa ti serva per iniziare.
Mi immagino il percorso che probabilmente hai fatto:

Ti sei informato da qualche tuo amico che suona o strimpella già, avrai chiesto all’amico di famiglia esperto che – ti hanno detto – è molto bravo a suonare, poi non soddisfatto e diffidente delle informazioni, hai indagato per conto tuo nel magico mondo di internet.

Il grande Google ha trovato milioni di risultati per la tua ricerca.

Non voglio neanche immaginare in che situazione ti sei trovato e quante opinioni diverse hai ascoltato ed analizzato. Ognuno dice la sua – che apparentemente sembra la migliore – ma ascoltando il parere successivo le idee si confondono ancora di più.
Nel campo musicale ed, in particolare, in Italia tutti si sentono esperti di Tutto!

Se sai rispondere alle tre domande sopra, già stai nel mondo delle sei corde e questo articolo ti serve marginalmente
Il problema si pone quando sei a digiuno di musica e di chitarra.

Facciamo un esempio in un altro settore: vuoi andare a cena fuori un sabato con la tua compagna/o.
Sai già i tuoi gusti culinari e della tua metà, hai già eliminato tutti i piatti che non ti piacciono e quelli che non piacciono a lei, sai già quanto puoi spendere per una cena, quanto lontano puoi andare da casa, tipologia di ristorante, cucina tipica o no, e via dicendo.

Un altro esempio: vuoi acquistare un’automobile. Se vivi in città sai che non ti serve una 4X4 con alte prestazioni in salita, oppure che è inutile comprarne una con il carburante a metano se non ci sono distributori nelle tue vicinanze.

In altri termini, se conosci un ambito anche marginalmente, sai cosa ti serve davvero e cosa ti piacerebbe avere.
Sai distinguere quelle che sono le reali esigenze.18320-NRJ04W

Gli esempi sopracitati servono per farti capire che prima di spendere soldi per un oggetto devi sapere a cosa ti serve e quindi le sue specifiche.
Se non hai mai acquistato una chitarra significa che ancora non sai bene che uso vorrai farne e a cosa ti servirà.

Di conseguenza, ti consiglio uno strumento economico, perchè prima l’ importante è farsi le ossa.
In un secondo momento potrai orientarti verso una chitarra più personale e/o più specifica per un genere.
Con l’esperienza si chiariscono le idee e si può scegliere una chitarra che duri nel tempo.
La chitarra che hai comprato economica sarà sempre un muletto per ogni occasione.
Non avrai voglia di portare la tua chitarra di pregio in situazioni dove rischi qualcosa, ad esempio in vacanza o al mare.

Infine in tutta onestà due chitarre fanno comodo, nelle più disparate situazioni: se si rompe una corda, se una è dal liutaio, stanno in due stanze diverse di casa, una sta dalla tua ragazza, l’altra nella tua abitazione, etc…

Ora affrontiamo un’altra domanda, quale chitarra comprare all’inizio?

Meglio la chitarra classica, acustica o elettrica?

Qui c’è da aprire un lungo dibattito, molto impopolare, ma voglio dirti tutta la verità sul mito della chitarra classica.
La chitarra classica non è la panacea di tutti i mali ed i grandi “Guitar Heros“ del secolo non suonavano la chitarra classica.

In Italia rimaniamo spesso indietro e non aggiorniamo quelli che sono gli stereotipi culturali. La chitarra classica serve se vuoi suonare la musica classica.

Ascolti Segovia o Maurizio Colonna a casa? O ti stai chiedendo di chi sto parlando?
Il manico e l’approccio dello strumento sono molto diversi tra le chitarre classica, acustica o elettrica.

In altri termini è come dire che beach volley e pallavolo sono la stessa cosa, che siccome sei un campione di stile nuoto libero, allora lo sarai anche della pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato, rana, dorso, delfino, 20 km, nuoto a squadre.
Non funziona così. In America e in molti altri paesi con un approccio più pratico, già da tempo, hanno capito un concetto semplice

Chitarra classica acustica ed elettrica sono molto diverse

Posso darti un consiglio: in fase iniziale suona la chitarra che ti ritrovi a casa o da un cugino, che sia classica acustica o elettrica non ha importanza, andranno bene tutte per cominciare.

Come ho già detto con il tempo e l’esperienza saprai su cosa specializzarti.

Di norma, chi inizia ha come primo obbiettivo musicale – e lo consiglio anche io – di accompagnare una canzone, da Battisti a Ligabue o un artista internazionale.

Per fare qualche accordo e fare “su e giù“ con la mano destra, seguire la canzone e cercare di canticchiarci sopra, qualsiasi chitarra va bene.

Quindi per ora pensa solo a suonare e divertirti.

l’insegnante di Chitarra Andrea Salvatori


Se vuoi imparare a suonare la chitarra sei nel posto giusto!

Se vuoi sapere cosa trattano le lezioni e qual è il percorso
leggi Il corso di chitarra.
Chiama l’insegnante dalla sezione CONTATTI.

Se vuoi andare alla Home page Clicca qui.

Andrea Salvatori
Lezioni e Corsi di Chitarra Ostia Fiumicino Acilia

Segui Lezioni di Chitarra Ostia su Facebook